E-mail: info@fondazionepalettiricci.it    |    Tel: 02-36579715

Le parole del presidente onorario

Enzo Ricci
Fondazione Paletti Ricci > Le parole del presidente onorario

Se è vero che un incontro d’amore può cambiare la vita delle persone è altrettanto vero che lo stesso può accadere quando si stringe un’amicizia autentica e profonda. Tra me e Sestilio Paletti è andata proprio così. Il nostro rapporto era iniziato all’insegna della stima reciproca: ciascuno dei due apprezzava nell’altro la lealtà, la correttezza, l’intraprendenza, ingredienti indispensabili del sodalizio d’affari che avevamo stabilito nei lontani anni ’70. Poi sono stato conquistato dalla sua straordinaria umanità e in poco tempo si è creata con lui una consonanza d’intenti che ci ha reso non solo amici, ma veri e propri fratelli in spirito.  Abbiamo condiviso momenti indimenticabili nei giorni felici e ci siamo sostenuti l’un l’altro in quelli meno fortunati; la nostra vicinanza è diventata un elemento fondamentale della vita quotidiana di entrambi.

Tratti del suo carattere come la generosità, il coraggio, la signorilità innata, il senso dell’umorismo unito a una profonda saggezza sono sempre stati per me d’esempio e di stimolo. É proprio la generosità che lo ha indotto a realizzare la Fondazione benefica alla quale si è dedicato con tutto sé stesso nei suoi ultimi anni. Lui ha voluto coinvolgermi anche in questa iniziativa, dimostrandomi una volta di più la sua fiducia. Così dopo la sua scomparsa, che mi ha addolorato molto più di quanto io non possa dire, sono stato orgoglioso di onorare questa fiducia quando mi è stato chiesto di presiedere la Fondazione affiancando il mio nome al suo. Ho accettato l’impegno per testimoniare l’affetto che mi ha legato per mezzo secolo a quel grande uomo che era Sestilio Paletti, il mio amico più caro. E farò del mio meglio per portare avanti quella che ora è la Fondazione Paletti-Ricci nel rispetto delle intenzioni con le quali è stata creata.